Latest Posts

Belgio nel segno di Dante: in mostra all’IICBruxelles e a La Dante di Anversa

Il 2021 si apre con i miei lavori in mostra a Bruxelles e ad Anversa!

“Scrivendo la Divina Commedia”, la mostra internazionale ideata e voluta da Paolo Sabbatini, eclettico e brillante direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, dopo le tappe del Cairo, Luxor ed Alessandria d’Egitto è arrivata in Europa, proprio durante l’anno delle celebrazioni dantesche. Una foresta di segni in cui perdersi e… ritrovarsi!

Su “Urban Design International” c’è anche la mia Skopje brutalista

Nell’ultimo numero della rivista URBAN DESIGN International, in un corposo e interessante articolo sul Brutalismo99FILES, OPERATIVE ATLAS_devices for the contemporary Balkan City”a firma di Marina Tornatora e Blagoja Bajkowski, compare anche la mia MUP su Skopje brutalista (destrutturata e ricolorata), in mostra lo scorso anno al Museum of Contemporary Art di Skopje, in Macedonia (e parte del progetto #99FILES di Landscape_inProgress della Facoltà di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria). Un onore e un piacere per me far parte di questo appassionato gruppo di ricerca!

img_8292

 

I miei libri d’artista all’Istituto Italiano di Cultura di Madrid

Nuova performance quest’anno all’IIC Madrid durante la seconda parte del Festival di poesia ‘I quattro elementi’, Aria e Fuoco, Questa volta ho realizzato i miei taccuini creativi in diretta, durante il meeting dei poeti.

Il gruppo infatti era intento a continuare il lavoro iniziato lo scorso anno da altri poeti italiani invitati in Spagna, per delineare una innovativa ed originale mappa della poesia, secondo le indicazioni dell’ideatrice del progetto, la direttora stessa dell’Istituto, anche lei poeta e scrittrice, Laura Pugno.

Qui, alcune immagini delle mie mappe… fatte a mano con inchiostri e pigmenti.

Al Macro di Roma, workshop e show event “In & Out”

Bella esperienza quella del 22 maggio scorso al MACRO, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma! Ospite di Marzia Gandini, artista che stimo molto e con cui lo scorso anno mi sono ritrovata ad esibire dei lavori (nella mostra “Risonanze”, a Roma), abbiamo proposto una giornata di doppio laboratorio di esplorazioni disegnate e ritratto che ha incuriosito anche il direttore del museo, Giorgio De Finis, passato a trovarci già in mattinata…

mm:macrolab

In mostra alla Bibliotheca Alexandrina, in Egitto

Esporre dei miei lavori nella “mitica” Bibliotheca Alexandrina di Alessandria d’Egitto, è diventata realtà.

Grazie al Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura del Cairo, Paolo Sabbatini, infatti, la nostra mostra, “Scrivendo la Divina Commedia – La Selva Oscura“, dopo un percorso internazionale si è conclusa proprio in quel modernissimo edificio realizzato in ricordo di quella che nell’antichità era considerata la più grande e ricca biblioteca del mondo, e uno dei principali poli culturali.

La mostra ha inaugurato infatti ieri alle 17 proprio nelle sale dell’attuale Bibliotheca Alexandrina, all’interno della 8a Biennale del Libro d’Artista, e sarà visitabile fino al 7 ottobre, dalle ore 9.00 alle 21.00, il venerdì e il sabato dalle 11.00 alle 19.00.

 

Roma nelle mie mappe

Il mio più recente reportage illustrato su Roma, dopo essere stato in mostra tra giugno e luglio, è stato pubblicato oggi sul portale internazionale della comunità di disegnatori urbani con il titolo: “Early morning walks around Rome“. Si tratta del terzo reportage che ho realizzato come corrispondente dalla città eterna…

Roma:Mup4:mm

marinamisiti:mup

 

Ecco alcune delle nuove mappe del mio progetto MUP/Mappe Urbane Personali/Roma.
.
.
#lareporterconlamatita #drawing #reportage #map#urbanscape #urbansketchers#urbansketchersitaly #drawingonlocation#reportageillustration #illustration #draw#instadraw #sketch #sketchbook #rome #roma#cityscape #grafieurbane #mup #mappeurbane#marinamisiti

#99FILES, la mia Skopje colorata esposta al MoCA

Felicissima di aver preso parte con un mio lavoro (una MUP) alla mostra #99FILES al Museum of Contemporary Art di Skopje, in Macedonia, e di esser stata chiamata a far parte del comitato scientifico di questa CALL internazionale organizzata dal laboratorio Landscape_inProgress dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

L’esposizione inaugurata il 22 giugno con il patrocinio dell’Ambasciata italiana, della Facoltà di Architettura e del Municipio del centro di Skopje, con la collaborazione di ABITARE, resterà aperta fino al 13 luglio 2018.

#99FILES propone una riflessione sull’architettura e sulle città dei paesi balcanici, e tale evento rappresenta una prima tappa conclusiva della ricerca sull’architettura Brutalista. Tutti i materiali poi costituiranno un Archivio Digitale che colleziona  disegni, foto,  video e testi.

L’interessante iniziativa intende stimolare un diverso punto di osservazione sul patrimonio modernista e brutalista dell’area balcanica, liberandolo dalla connotazione negativa che i retaggi ideologici hanno comportato, per tracciare differenti direzioni interpretative di un’importante fase della storia del pensiero architettonico. Attualmente infatti le parte fondanti della città sono sottoposte agli interventi trasformativi previsti con il “rinnovamento urbano” SK2014, che sta cancellando una parte significativa di tale patrimonio non vincolato, attraverso l’introduzione di nuovi involucri in stile eclettico che stanno ricoprendo gli edifici esistenti (leggi tutto qui).

Risonanze al femminile in mostra a Roma

In questi mesi ho preso parte con diverse mie opere ad una grande mostra nel cuore della capitale dal titolo RISONANZE. Un’esposizione che di fatto è stata una mini-personale di quattro donne (oltre a me c’è Patrizia Bonanziga, Marzia Gandini e India Evans) accomunate dal fatto di aver vissuto a lungo all’estero e che ora hanno deciso di ritornare a casa.

La curatrice e gallerista Elisabetta Giovagnoni cosî scrive nella presentazione all’evento: “Quattro donne con cui risuono per motivi diversi, che ho intuito potessero risuonare tra loro e che mi intrigava riunire nella stessa mostra dato che ognuna si esprime con una diversa tecnica: fotografia, schizzo veloce e gouache, pittura, scultura e collage. RISONANZE è una mostra nata seguendo le onde del destino, che ha preso forma dopo aver visto i lavori di Patrizia Bonanzinga, a cui ho poi scelto di associare Marzia Gandini, Marina Misiti e India Evans”.

La mostra, visitata da oltre 600 persone, ha avuto una grande visibilità, oltre ad un lungo articolo sul Corriere della Sera e ad un approfondito servizio su RAINews24. Allestita in uno splendido, enorme e suggestivo appartamento di PALAZZO RICCI PARACCIANI, in Via Giulia 147, a Roma (2° piano), secondo il format Affittasi/Vendesi, è stata inaugurata il 16 maggio 2018 ed è rimasta aperta fino al 7 giugno (e il mese successivo solo su appuntamento).

 

 

 

 

Workshop specialistico di reportage illustrato

mmmaterials

Raccontare piccole e grandi storie attraverso disegni e parole. È stato questo il tema del laboratorio specialistico di due giorni, che ho tenuto a Roma la scorsa settimana.

In questo workshop intensivo  (l’ultimo della stagione visto che, come ho già spiegato, nel 2018 i diversi progetti in cui sono impegnata mi terranno lontana dalle docenze), illustratori e autori di graphic-journalism si sono cimentati con gli strumenti, le tecniche e le modalità del reportage disegnato, imparando a coniugare immagine disegnata e scrittura per realizzare reportages editoriali efficaci, innovativi e di grande impatto visivo.

Congedandomi, almeno per ora, dai corsi ringrazio tutti e vi auguro tante “buone storie”!

#grafieurbane a Villapiana (CS) per Digital Doors Festival 2017

#grafieurbane

Dal 17 al 19 agosto 2017 il centro storico di Villapiana ospiterà la seconda edizione di Digital Doors, un festival che offre una porta di ingresso a tutti coloro che intendono avvicinarsi al mondo dell’arte e delle tecniche digitali.

Artisti provenienti da tutta Italia si incontrano per confrontare linguaggi e sperimentazioni, contaminandosi alla ricerca di nuove forme espressive, riflettendo sull’incontro/scontro fra l’universo digitale e quello legato alle arti e tecniche cosiddette analogiche.

Digital Doors ospiterà dunque mostre, workshop, talk, concerti e dj set offrendo un ventaglio stilistico molto ampio: dal design al fumetto, dal disegno all’illustrazione digitale, dal graphic design all’arte crossmediale, dagli interventi di reportage sociale a quelli di reportage a disegno, dalla musica elettronica “suonata” e d’autore a quella suonata “solo” coi dischi (… leggi tutto qui)

DigitalDoors2017:mm